Come faccio a sapere se ho bisogno di una terapia?
Le persone vengono in terapia per molte ragioni. Alcuni stanno attraversando dei cambiamenti nella loro vita, come la perdita di una persona cara, un divorzio, un problema in famiglia, e hanno bisogno di aiuto per affrontare questi cambiamenti. Altri hanno difficoltà nell’affrontare situazioni piuttosto stressanti come l’università, o il lavoro. Altri ancora hanno difficoltà con il proprio compagno o compagna, o con gli stessi figli. Alcune persone infine soffrono di disordini della sfera emozionale per cui convivono assieme a fastidiosi vissuti di ansietà e depressione, o altri sintomi come ad esempio quelli relativi alla sfera alimentare.

Come sarà la nostra prima seduta?
Dopo aver concordato un appuntamento, ci incontreremo, per non più di due o tre volte, e discuteremo dei motivi per cui iniziare una psicoterapia. Solo allora svilupperemo insieme un piano di trattamento. Se una terapia con me non dovesse risultare adatta alle tue esigenze, posso provvedere a fornirti i riferimenti di altri colleghi, affidabili.

Le cose che dirò in terapia sono confidenziali?
Ad esclusione di davvero poche eccezioni, tutte le comunicazioni che avvengono tra paziente e terapeuta sono riservate e quindi protette dalla legge. Non potrò fare parola con nessuno né del fatto che tu sia in terapia, né di quanto verrà detto. Le uniche eccezioni riguardano, come in qualsiasi altro settore professionale, eventuali minacce di pericolo per te o per altre persone.

E se avessi bisogno di una terapia farmacologica?
Se in corso di terapia sorgesse la necessità di valutare questo aspetto, potrò provvedere a indirizzarti a un medico specialista di assoluta fiducia. In questo caso, lavoreremmo comunque insieme per assicurarti la migliore cura. I farmaci psicotropi funzionano meglio, se assunti all’interno di un percorso di psicoterapia.

Riguardo ai costi?
Per le tariffe della psicoterapia mi atterrò ai parametri delle tabelle dell’ordine nazionale degli psicologi, individuando un onorario che sia equamente rapportato al tipo di trattamento che effettueremo. Questo verrà concordato in sede di consultazione. Ricorda che il costo delle sedute è fiscalmente detraibile come spesa sanitaria.